kylie jenner
  • 0
  • 0

Chi è Kylie Jenner

Kylie Jenner, Classe 1997, bellissima, famosissima grazie al reality “Al passo con i Kardashian”. Ultimamente sta facendo parlare di sé, però, non tanto per i suoi talenti (è CEO della ditta statunitense Kyliecosmetics) ma per le sue labbra. Labbra che, ha ammesso lei stessa dopo un periodo di titubanza, ha gonfiato grazie alla chirurgia estetica. Ma non finisce qui perché pare che Kylie voglia lanciare una nuova moda, riducendo le dimensioni della sua bocca.

kylie jenner
Labbra ritoccate

Kylie Jenner: a volte ritornano…le labbra

Ormai di vecchia data, l’interesse e la curiosità per le labbra di Kylie Jenner non accennano a diminuire. Anzi, ciclicamente tornano alla ribalta con la complicità dei social. I primi rumors sugli ipotetici “ritocchini” a cui si sarebbe sottoposta la star dei reality risalgono al 2014. Aveva solo 17 anni. Kylie, in un primo momento, ha negato e si è rifiutata di confermare i gossip. Poi, nel 2015, il coming out. In una puntata di “Keeping Up with the Kardashians”, il programma televisivo del team delle sorelle Kardashian, ammette di essere ricorsa ai riempitivi per labbra.

Le parole di Kylie

Ho fatto delle iniezioni di filler – spiega – le labbra sono sempre state una mia insicurezza e ho voluto farlo”. Ma arriviamo all’inizio di quest’estate 2018. La celeb pubblica su Instagram delle sue foto dove appare con le labbra meno piene e carnose del solito e un look più naturale. Non ha, infatti, nemmeno le sue famose extension. La didascalia dice: “Mi sono disfatta di tutti i miei filler”. La “cool mom” però non sembra essere così convinta della decisione presa e, dopo nemmeno un, mese mostra un suo selfie con labbra nuovamente evidenti. La “pausa” è stata davvero breve e la stessa Kylie Jenner conferma, in un’intervista pubblicata da Refinery29, di essere tornata sui suoi passi. Specificando anche qual è il suo lip filler preferito.

Il filler preferito di Kyle Jenner

Si legge così che l’unico trattamento riempitivo a cui ricorre è quello per le labbra, che non utilizza nessun altro filler sul volto e che per le iniezioni si avvale solo di Juvederm. “Mi piace usare Juvederm perché è a base di acido ialuronico – afferma – che trattiene e assorbe l’acqua e quindi è particolarmente indicato per le labbra”. Refinery29 ha voluto verificare la veridicità di tale affermazione e si è rivolto al dott. John Paul Tutela, chirurgo plastico delle celebrities, che conferma che Juvederm è uno dei migliori riempitivi per il lip plumping.

La dichiarazione del Dott. Tutela

È davvero il gold standard per questo tipo di procedura. E’ abbastanza morbido. Offre una sensazione naturale, in perfetta armonia con la texture delle labbra. E’ anche abbastanza rigido per non essere riassorbito rapidamente”, spiega. Ma non è l’unica opzione disponibile. Sul mercato infatti, puntualizza “sono disponibili altri filler riempitivi. Il Volbella, un altro prodotto della famiglia Juvederm ma ancora più morbido, oppure Restylane e Restylane Silk che però vengono riassorbiti più velocemente” offrendo così un risultato di minore durata. Logica conclusione, come per tutti i trattamenti di medicina estetica e le procedure chirurgiche, è fondamentale anche in questo caso confrontarsi con il medico valutando attentamente tutte le opzioni così da scegliere il filler più adatto a soddisfare le proprie esigenze. Perfetto, direte.

Tutto questo Oltreoceano, ma qui in Italia?

Per saperne di più abbiamo chiesto un parere al Dott. Vincenzo Colabianchi, chirurgo plastico ed estetico di indiscussa professionalità. “Concordo a pieno con il collega americano – dichiara – Sia Juvederm e che Volbella sono i prodotti top di Allergan, la casa produttrice. Ci tengo a sottolineare – prosegue- che Volbella è stato creato specificatamente per le labbra, qui è il mio prodotto d’elezione. Mi sento però in dovere di fare una raccomandazione: mai esagerare con le quantità. La cosa più importante infatti è la naturalezza del risultato, altrimenti si rischia di cadere nel ridicolo e si ottiene un risultato antiestetico. Meglio dividere il trattamento in più sedute per avvicinarsi gradatamente alle labbra ideali. Con una buona tecnica e il giusto gusto estetico e, soprattutto, affidandosi a professionisti esperti, si possono raggiungere risultati molto soddisfacenti e naturali”.

E cosa ne pensa Kylie Jenner?

kylie jenner
Kylie Jenner

E dello stesso avviso è anche (a sorpresa, visto il suo comeback ai filler) anche Kylie Jenner che, recentemente, si è sentita in dovere di mettere in guardia le sue fan avvisandole che basta davvero poco per esagerare e per farsi prendere la mano e che non è proprio così semplice rimediare: “Quando lo fai per la prima volta continui a guardarti e a pensare “Potrei ingrandirle ancora un po’ da quel lato. Andavo e pensavo che si sarebbero sgonfiate e continuavo a volerle più grandi. Ma ho esagerato ed è davvero doloroso”. D’obbligo sapere infatti che i filler, se si riempiono in modo eccessivo i tessuti, li espandono, e se si arriva a un “over filling” le labbra possono davvero ingrandirsi così tanto da dover essere ridotte chirurgicamente una volta riassorbito il filler.

Ma non è tutto. Accanto a una scelta ponderata del medico (fate sempre ricerche online, ascoltate i consigli di amici che si sono già sottoposti a un “lip plumping” e diffidate di offerte e low cost), e al dividere in più sedute la procedura per arrivare gradualmente al risultato finale così da valutare “in progress” se l’aspetto delle labbra che stiamo ottenendo è effettivamente quello voluto, ci sono altri “basic” da tenere ben presenti quando si decide si ricorrere a un trattamento riempitivo temporaneo delle labbra.

Labbra naturali anche se ritoccate?

Per scongiurare il rischio di diventare una cittadina onoraria di “Sausage Lip City”, come dicono ironicamente gli americani, è d’obbligo rispettare le proporzioni. In natura, il labbro inferiore è due terzi più grande di quello superiore. Questo rapporto deve essere rispettato, anche quando si decide di incrementarne il volume per ottenere un risultato naturale. Un dettaglio che talvolta con viene rispettato e che, in cambio, regala l’inconfondibile quanto temuta “duck face”, che sfoggiano anche celebrities. Così come è importante che gli angoli della bocca siano perfettamente simmetrici. Una differenza, anche lievissima, si nota subito e rovina non solo il sorriso ma anche l’armonia del viso.

kylie jenner
Labbra carnose

Scegliere bene il proprio filler

E questi avvertimenti ribadiscono quanto sia fondamentale scegliere un professionista esperto e qualificato. I filler riempitivi a base di acido ialuronico, lo ricordiamo, sono temporanei. Con il tempo vengono riassorbiti progressivamente, più o meno velocemente a seconda dei casi. Se ci si pente o non si è soddisfatti del risultato ottenuto è possibile velocizzare il processo di riassorbimento naturale. Il medico può infatti iniettare nelle labbra, esattamente come ha fatto con il filler, una particolare sostanza, chiamata ialuronidasi. Si tratta di un enzima, vero antidoto specifico, che accelerare la naturale neutralizzazione dell’acido ialuronico, cancellandone immediatamente (in meno di un’ora) gli effetti “plumping”. Come detto prima, se non sì è esagerato con i lip filler, le labbra torneranno, in generale, esattamente come prima del trattamento senza nessuna conseguenza.

Aggiungi Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *