liposuzione
  • 0
  • 0

La liposuzione ai tempi di Instagram

Viviamo nell’epoca dei social media e dei selfie. Sono criticabili per il loro proporre ideali di bellezza e canoni estetici che di reale hanno ben poco. E’ comunque innegabile che abbiano dato vita ad alcuni cambiamenti culturali, che contribuiscono a ridefinire il concetto di bellezza. Superando gli standard del passato per offrire nuovi punti di vista in grado di tratteggiare non un solo “ideale” di corpo o di viso, ma tante differenti rappresentazioni. Decretando così il declino di una definizione iconica di bellezza a favore dell’individualità e dello “stare bene con se stessi”. La liposuzione è più richiesta da quando esistono i Social?

Il Positive Real Beauty Message

liposuzione
Perfect Body

Parallelamente, si moltiplicano i messaggi che parlano di Body Positive di Real Beauty, di accettarsi come si è con inestetismi e difetti perché “andiamo bene così come siamo”. È l’inizio della fine dalla medicina e chirurgia estetica? Non è esattamente così. In realtà oggi si ricorre al “ritocchino”, più o meno invasivo, con la consapevolezza di non di volersi uniformare a dei canoni standardizzati ma con l’obiettivo di raggiungere la miglior versione di se stessa.

Studi scientifici

A suffragare questa ipotesi non mancano gli studi. Una ricerca condotta nel 2016 dall’American Psychological Association, con la comparazione di 250 studi effettuati tra il 1981 e il 2012. Conferma che sono molte di più le donne, rispetto agli uomini, a essere insoddisfatte del proprio corpo. E che questo tipo di sentimento porta spesso allo sviluppo di disordini alimentari e perfino alla depressione. Secondo uno studio della Royal Society dello scorso anno, invece, le donne, messe a confronto con immagini di corpi più magri del proprio, tenderebbero a sviluppare un senso di insoddisfazione maggiore. Ed è proprio il corpo, a essere al centro delle attenzioni (e preoccupazioni) femminili.

Com’è un perfetto corpo da Social?

liposuzione
Fisico da Social

Cosa si intende per corpo da Instagram o da Facebook?

  1. Sottile.
  2. Armonioso.
  3. Privo di inestetismi

Mentre spesso ci si ritrova fare i conti con:

  • cellulite;
  • cuscinetti;
  • accumuli adiposi;
  • culotte de cheval localizzati;
  • rilassamento cutaneo.

Questi sono gli inestetismi presi maggiormente di mira da tutte le donne che resistono nonostante l’alimentazione equilibrata e l’attività fisica.

Che fare? Liposuzione? Liposcultura?

La soluzione arriva dalla chirurgia estetica. Ci si può avvalere infatti della liposcultura, conosciuta anche come liposuzione. Una procedura chirurgica di rimodellamento corporeo che permette di rimuovere accumuli adiposi indesiderati da aree specifiche (addome, fianchi, regione trocanterica, ginocchia, braccia) ridisegnando i profili della silhouette, riequilibrandone le proporzioni e restituendole armonia. Nata negli anni ’80 negli Stati Uniti, dove rientra attualmente nella Top Five delle procedure più richieste, è uno degli interventi più studiati e oggetto di continue innovazioni tecnologiche che lo rendono sempre più performante e personalizzabile.

Ed è proprio dagli States che arrivano le ultime novità i tema di liposuzione.

liposuzione
Liposuzione o Liposcultura

“I metodi utilizzati oggi per rimuovere il grasso si stanno evolvendo così rapidamente che una tecnologia di soli quattro anni sembra averne già trenta”, afferma Jeffrey M. Kenkel, chirurgo plastico di Dallas. Ma non è sempre stato così. “Per decenni la liposuzione non è cambiata molto”, racconta Simeon Wall Jr., chirurgo plastico di Shreveport in Louisiana. E c’è da credergli visto che suo padre fu uno dei primi chirurghi negli Stati Uniti a eseguire la liposuzione nei lontani anni Ottanta. “Solitamente il grasso veniva aspirato con una cannula creando delle lunghe gallerie nel tessuto che potevano successivamente lasciare solchi e profili irregolari”. Con il tempo sono stati fatti molti progressi, le cannule sono diventate più sottili e agevoli e oggi, è possibile non aspirare il grasso allo stato solido ma scioglierlo prima di rimuoverlo così da rimuoverlo in modo più uniforme. Questo processo richiede però l’utilizzo di radiofrequenza o di energia termica emesse da una cannula che il chirurgo passa sulla pelle.

BodyTite in combo con la liposuzione: il top!

liposuzione
Perfect Six Pack

Una nuova tecnica, chiamata BodyTite, utilizza la radiofrequenza in sinergia con la liposuzione per tonificare la pelle. In passato era possibile rimuovere l’adipe localizzato ma se la pelle del paziente era poco elastica e la quantità di grasso aspirato importante, era necessario ricorrere a un’addominoplastica per eliminare la pelle in eccesso. Una problematica che non è poi così rara, considerando che la maggior parte delle donne che si sottopongono alla liposuzione ha circa 40 anni e ha già avuto una o più gravidanze. Il BodyTite permette di rassodare la pelle dal 10% al 40%, una percentuale sufficiente per ricompattare la pelle se vengono rimosse da 10 a 20 libbre di grasso. Ma che non avrà lo stesso effetto se la quantità di grasso è maggiore.

A chi è consigliata la liposuzione con BodyTite?

È bene ricordare che l’intervento è indicato per chi possiede già una buona forma fisica ma presenta delle adiposità localizzate, e che non deve essere considerato, sebbene permetta di “scolpire” il corpo, come una “scorciatoia” del dimagrimento. Anzi, nel caso sia presente un sovrappeso è consigliabile prima sottoporsi a una dieta, poi all’intervento. Avvalersi dell’energia termica, non è però del tutto innocuo. Il calore può danneggiare il tessuto che non viene rimosso con la liposcultura, alterando i vasi sanguigni e provocando delle infiammazioni interne. “Quando questo accadepuntualizza il dott. Wallsi può formare sotto la pelle del tessuto cicatriziale che crea fossette e avvallamenti che esternamente sono del tutto simili all’aspetto della cellulite ma sono molto più profondi. E questo non è certo il risultato che si desidera dopo essersi sottoposti a un intervento”. Ed è proprio il dott. Wall ad aver messo a punto, dopo decenni di interventi di revisione di liposculture per correggerne l’esito insoddisfacente, Safe Lipo.

Cos’è Safe Lipo

E’ uno strumento che utilizza cannule a vibrazione rapida per emulsionare il grasso senza avvalersi il calore (che potrebbe rivelarsi potenzialmente dannoso), cancellando così ogni rischio per i tessuti e i vasi sanguigni. Il grasso emulsionato viene aspirato in modo più agevole e uniforme senza alcun sanguinamento. Ulteriore plus, parte del grasso prelevato, opportunamente trattato, può essere utilizzato per un lipofilling. Ovvero può essere ricollocato in altre zone del corpo che necessitano di essere riempite. Grazie al continuo evolversi delle tecniche, oggi è possibile intervenire con ottimi risultati anche in zone differenti da quelle abituali (addome, fianchi, cosce, glutei) dove un tempo si pensava fosse impossibile.

Con Safe Lipo la liposuzione elimina anche il Bra Buldge

Ad esempio, si può rimuovere in maniera efficace e duratura il Bra Buldge, quell’inestetico “rotolino” che si forma sotto le ascelle, ai lati del seno, subito sotto il reggiseno. Parte di questi nuovi utilizzi, secondo i professionisti americani del settore, sono il frutto del successo riscosso dall’Athleisure, un trend che, come dice il nome, unione di “athletic” (sportivo) e “leisure” (tempo libero), porta nella quotidianità i codici del mondo fitness e quindi un corpo tonico e in forma. “La moda cambia e la chirurgia plastica si adatta”, afferma, il dott. Bruce Van Natta, chirurgo plastico di Indianapolis. Esempio ne sia il lavoro di alcuni chirurghi che, quando il paziente è un uomo, uarrivano ad eseguire una liposuzione “laser-assistita” per rimuovere gli accumuli adiposi localizzati sull’addome e disegnare dei falsi “six packs” (l’ambitissima “tartaruga”). “È come disegnare con il laser sul grasso invece che con la penna sulla carta”.

E le controindicazioni?

Tuttavia questa, secondo gli esperti, non è la migliore delle idee. I dott. Wall afferma infatti: “Vedo pazienti (operati da altri chirurghi) che hanno disegnate sull’addome forme geometriche o strane, innaturali e tutt’altro che piacevoli da vedere o sfoggiare”. Per questo è necessario ricordare che la liposcultura (o liposuzione) è un intervento importante ed è fondamentale non prenderlo alla leggera. È una procedura chirurgica a tutti gli effetti e deve essere effettuata da chirurghi specializzati ed esperti in body contouring, il rimodellamento del corpo, nell’ambito di strutture attrezzate e dotate di strumenti e tecnologie che garantiscano la totale sicurezza del paziente.

Aggiungi Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *