addominoplastica
  • 108
  • 0

Addominoplastica: tutto ciò che devi sapere!

In questo articolo parleremo, chiaramente ed esaustivamente, dell’addominoplastica. Un intervento che incute sempre più curiosità perché permette di rimodellare un addome appesantito o deformato da gravidanze o dimagrimenti. Tuttavia, su questa tipologia di intervento di chirurgia plastica esistono un sacco di dubbi e molta disinformazione. Facciamo chiarezza.

Addominali
Pump Addominali

Quando e perché fare l’addominoplastica

  • Per migliorare la forma del proprio addome.
  • Dopo forti dimagrimenti.
  • Post-parto, per ritornare alla perfetta forma di prima.
  • Quando, nonostante dieta e sport, alcuni accumuli adiposi a livello addominale resistono e distorcono l’armonia della silhouette.

Addominoplastica come ultima spiaggia?

Tu lavori e sudi in palestra. Eviti religiosamente il cestino del pane prima del pasto. Rinunci ai cocktail dell’happy hour e a qualsiasi cosa che assomigli a un dessert. Insomma: conduci un’alimentazione sana e uno stile di vita salutare eppure non riesci a smaltire quei cuscinetti ostinati a livello dell’addome. Se il percorso “imparare a conviverci” non ti convince, forse stai pensando di unirti ai 150.000 pazienti che scelgono ogni anno di sottoporsi ad addominoplastica. Se sei uno di quelli che considera questo approccio quello giusto per rimodellare la pancia, allora questo post è per te.

Le procedure di addominoplastica non sono molto conosciute, danno adito a diversi dubbi nei pazienti

Quindi, senza ulteriori indugi, diamo un’occhiata ad alcune delle principali domande che i pazienti pongono quando stanno prendendo in considerazione una procedura di addominoplastica.

addominoplastica
Addome Snello

Chi è il candidato ideale per un’addominoplastica?

Un candidato ideale per una procedura di addominoplastica dovrebbe essere:

  • un adulto sano;
  • propenso alla chirurgia, quindi non ansioso né intimorito da un intervento e tutto ciò che ruota attorno ad esso;
  • avere aspettative realistiche;
  • non essere un fumatore, perché il fumo rallenta il processo di guarigione e può comportare un aumento del rischio durante le procedure chirurgiche. Ai fumatori viene consigliato di interrompere almeno 6 settimane prima della procedura.

Inoltre, i candidati ideali per l’addominoplastica dovrebbero

  • già essere entro il 20% del loro peso corporeo ideale;
  • avere un addome rilassato o tendente all’accumulo adiposo per cause genetiche o di età;
  • essere un donna in post gravidanza.

L’addominoplastica non viene effettuata per dimagrire. E’ necessario, se obesi o sovrappeso, perdere prima l’eccedenza grazie a dieta e attività fisica. L’intervento può rimuovere con successo la pelle in eccesso, i muscoli sciolti e un po ‘di grasso in eccesso.

Affidarsi a un bravo e qualificato chirurgo

E’ importante affidarsi a medici specializzati e qualificati non solo in chirurgia plastica ma anche in body counturing. Questo perché l’occhio esperto del medico saprà consigliare l’atteggiamento migliore per affrontare l’intervento, la convalescenza e i follow up. Non solo. Il senso estetico di un bravo chirurgo plastico saprà anche operare nel migliore dei modi per valorizzare la soggettiva bellezza e armonia delle linee.

L’Addominoplastica è solo per le donne dopo la gravidanza?

No. Anche per chi:

  1. ha pelle in eccesso;
  2. muscoli rilassati;
  3. adiposità localizzate.

E i pazienti che hanno perso molti chili grazie all’intervento bariatrico? Sono anch’essi buoni candidati se il loro peso si è stabilizzato. Così come uomini e donne che hanno perso peso attraverso la dieta, l’esercizio fisico.

La liposuzione è coinvolta nell’addominoplastica?

Sì, a volte. Il chirurgo può utilizzare la liposuzione per rimuovere l’eventuale grasso in eccesso.

addominoplastica
Addome Top

Che tipo di anestesia viene utilizzata?

La maggior parte dei chirurghi esegue l’addominoplastica in anestesia generale. Alcuni chirurghi usano l’anestesia locale e la sedazione ma la scelta è soggettiva, in base alla situazione personale del paziente.

La procedura chirurgica

In generale, le procedure di addominoplastica possono richiedere 2-3 ore. I tempi possono variare, in base alla quantità di correzioni da effettuare sull’addome del singolo paziente. Dopodiché seguirà un breve periodo di convalescenza e un follow-up a cadenza regolare per controllare che tutto vada per il meglio.

L’addominoplastica elimina le smagliature?

A volte. Le procedure di addominoplastica possono, infatti, rimuovere le smagliature .Soprattutto quelle localizzate nella zona sotto-ombelicare riescono a essere eliminate grazie al tiraggio della pelle.  Risultati meno efficaci si hanno su quelle posizionate sopra l’ombelico.

Dopo un’addominoplastica restano molte cicatrici?

Come per tutte le procedure chirurgiche, ci sarà una cicatrice. Tuttavia la cicatrice migliorerà nel tempo fino a diventare quasi invisibile. Quasi sempre l’incisione viene praticata in basso, così che il segno potrà essere nascosto dalla biancheria o dal bikini. La lunghezza e l’aspetto di una cicatrice addominoplastica variano da paziente a paziente.

L’addominoplastica è una soluzione permanente o la pelle perderà la sua compattezza nel tempo?

addominoplastica
Addominoplastica

I risultati sono permanenti. Ma ciò non significa che il corpo sarà magicamente in grado di resistere all’invecchiamento, alla gravità e / o all’aumento di peso futuri. Per godere dei risultati il ​​più a lungo possibile, una buona dieta ed esercizio fisico sono una buona idea.

Quanto tempo bisogna aspettare dopo la gravidanza prima che sia troppo tardi perché la procedura funzioni?

Si consiglia sempre di effettuare l’addominoplastica quando si è sicura che non si vorranno più figli. Nel post parto non ci sono particolari limiti temporali per intervenire sull’addome e ripristinarne la forma e la levigatezza. Diciamo che il momento migliore è quando la neo-mamma si sente pronta ad affrontare la procedura.

Esistono alternative all’addominoplastica che sono altrettanto efficaci senza anestesia?

No. Una procedura di addominoplastica è davvero il punto di riferimento quando si tratta di rimuovere la pelle in eccesso, contornare il grasso e stringere i muscoli sciolti. Può appiattire la pancia e restringere la vita allo stesso tempo. Sì, la liposuzione da sola può rimuovere il grasso, ma non eliminare la pelle in eccesso. I trattamenti soft, come laser o infrarossi, danno buoni risultati ma non paragonabili a quelli ottenibili con la chirurgia.

Tutto chiaro?

Spero di aver chiarito la maggior parte dei dubbi e di aver risposto a tutti gli interrogativi che, necessariamente, ci si pone quando si pensa di ricorrere alla chirurgia plastica per migliorare il proprio aspetto.

 

Aggiungi Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *