mommy makeover
  • 457
  • 0

Il Mommy Makeover: mamme in forma, belle e felici

Se si chiede a una qualsiasi mamma quale sia stato il periodo più bello della propria vita, sicuramente, risponderà l’attesa e i primi mesi di suo figlio. D’altro canto, se invece chiedessimo quale è invece stato uno dei periodi più complicati, molte risponderebbero la ripresa post-parto e allattamento. Gravidanza e allattamento mettono a dura prova il fisico della donna. Che, di conseguenza, per adattarsi e superare lo stress, si modifica. In maniera sicuramente funzionale ma non sempre estetica. Ecco perché, sempre più neo-mamme, stanno pensando di ricorrere al Mommy Makeover.

mommy makeover

Gravidanza e fisicità

Tutte le donne che hanno vissuto l’esperienza della maternità lo sanno. Durante la gravidanza avvengono diversi cambiamenti fisici, tutti necessari per supportare la nuova vita che cresce dentro di sé ma non tutti esteticamente soddisfacenti.

  • Si aumenta di peso, soprattutto a livello dell’addome ma non solo. Molte donne accumulano chili generalizzati.
  • Compaiono smagliature su seno, ventre, cosce, a volte anche sulle braccia.
  • A causa degli ormoni può aumentare ritenzione idrica e cellulite.
  • Il seno diventa florido durante la gestazione per poi svuotarsi e tendere a cadere verso il basso alla fine dell’allattamento.

Questi cambiamenti possono influire negativamente sull’autostima della neo-mamma. Che, pur felice della maternità, si ritrova a vivere in un corpo che non riconosce più e non ama. Con conseguenza spesso anche gravi:

  • accanimento con diete e sport per cercare di ottenere nuovamente il suo fisico abituale;
  • frustrazione per i pochi risultati ottenuti;
  • calo di autostima;
  • tristezza, depressione, modifica dei comportamenti sociali;
  • a volte anche ripercussioni a livello di coppia, soprattutto per quanto concerne l’intimità con il partner.

Qualche consiglio alle donne che aspettano

C’è un modo per vivere la gravidanza senza avere ripercussioni negative sul fisico? In realtà molto dipende dalla genetica, quindi in alcuni casi non si può fare molto. Tuttavia, è sempre utile seguire qualche piccolo accorgimento, fin dalle prime settimane di gestazione:

  • seguire un’alimentazione corretta, consigliata dal proprio ginecologo o nutrizionista;
  • quando possibile mantenersi attive, sempre previa autorizzazione del proprio ginecologo;
  • idratarsi correttamente bevendo la giusta quantità di acqua ogni giorno;
  • dormire ogni notte un numero sufficiente di ore;
  • utilizzare dei cosmetici naturali per curare la pelle, soprattutto quella di pancia e seno.

Mommy Makeover: cos’è?

Tuttavia, nonostante stili di vita virtuosi e buona genetica, è possibile che una neo-mamma non si senta soddisfatta del suo fisico post-parto e voglia porre rimedio. La soluzione potrebbe essere il Mommy Mokeover. Si tratta di una serie di interventi di chirurgia plastica, da stabilire con il proprio chirurgo in base alla situazione soggettiva, atti a ripristinare la fisicità del periodo antecedente alla gravidanza. Generalmente, gli interventi più richiesti sono:

Mommy Makeover: addominoplastica, mastoplastica e mastopessi in combo, si può?

Generalmente, le aree del corpo più colpite da inestetismi in post-parto sono addome e seno. Per questo, la maggior parte delle neo-mamme che decidono di ricorrere al Mommy Makeover, si orientano in prima battuta verso interventi che si occupino di questo.

Addominoplastica

E’ un intervento di chirurgia che mira a restituire un ventre snello, piatto e liscio. Serve a:

  • eliminare l’adipe ostinato, la classica pancetta post-parto, difficile da controllare con dieta e sport;
  • correggere e curare la diastasi dei retti, laddove presente;
  • liberarsi della pelle in eccedenza;
  • cancellare le smagliature.

In base alle necessità individuali l’approccio può essere:

  • standard, con incisioni da fianco a fianco;
  • completo, andando a operare anche sulla zona della bassa schiena;
  • più soft, utilizzando la tecnica della mini-addominoplastica.

Mastoplastica

L’intervento al seno che può aumentarne il volume, in tal caso si chiama additiva, o ridurlo, in tal caso si chiama riduttiva. La mastoplastica serve a:

  • aumentare il volume del seno utilizzando protesi;
  • rimodellare la forma del seno;
  • ristabilire le simmetrie;
  • eliminare grinze e smagliature.

Mastopessi

Viene anche chiamato lifting del seno. Non agisce sulla grandezza delle mammelle ma serve a:

  • sollevare il seno cadente;
  • restituire l’armonia al tronco;
  • ringiovanire l’aspetto del seno agendo sull’estetica della pelle.

mommy makeover

Mommy Makeover: si può fare di più!

Non tutte le donne però sono uguali. Anzi, ognuna è un mondo a sé. Se la maggior parte delle neo-mamme desiderano ritoccare ventre e seno, altre possono avere esigenze diverse o aggiuntive. All’interno di un percorso di Mommy Makeover si possono prendere in considerazione anche altri ritocchini, minori, per effettuare una remise en forme completa e totale.

Qualche esempio

  1. Liposuzione o liposcultura per agire sui cuscinetti o gli accumuli adiposi difficili da trattare con il solo cambio di stile di vita.
  2. Trattamenti di bellezza soft per ottimizzare i risultati,
  3. Dermoabrasione o altre metodiche beauty per ritrovare la bellezza e la luminosità del viso, soprattutto se in gravidanza si è sofferto di acne o imperfezioni causate dalle fluttuazioni ormonali.
  4. In alcuni casi pensare alla chirurgia intima. Nonostante se ne parli poco, molte donne dopo il parto si sentono a disagio a causa dei cambiamenti di forma della vagina. In alcuni casi, questo crea veri e propri problemi fisici, inclusa incontinenza.

Il percorso completo, step by step, per il Mommy Makeover

Parlando di chirurgia bisogna sempre ricordare che è una decisione importante. Gli interventi vengono quasi sempre eseguiti in anestesia totale e regime di day hospital o ricovero. Pertanto, soprattutto dopo un periodo intenso come la gravidanza, è necessario verificare di essere idonee all’intervento.

Come?

  • Scegliendo una struttura affidabile e un chirurgo di confermata fama e professionalità. Diffidare sempre dalle offerte low-cost che, spesso, sono a basso costo perché utilizzano materiali di scarsa qualità.
  • Effettuare una visita pre-operatoria sia per stabilire l’idoneità all’intervento sia per discutere con il medico i propri obiettivi.
  • Sottoporsi al check-up consigliato dal chirurgo.
  • Avere aspettative realistiche e seguire i consigli del medico, senza voler stravolgere del tutto il proprio corpo, con il risultato di pentirsene, magari, in seguito.

Mommy Makeover: i tempi

Naturalmente, una volta stabiliti tutti i ritocchi che si desiderano fare, non è possibile eseguirli tutti insieme. Generalmente si inizia con le operazioni più urgenti che, in genere, sono anche le più impegnative. In fase di colloquio pre-operatorio paziente e chirurgo stabiliranno insieme un piano di azione. Prevedendo, naturalmente, giusti periodi di recupero e prenotando sia le date per le operazioni sia quelle per gli incontri in follow-up.

Mommy Makeover: risultati

mommy makeover

Alla fine del percorso di Mommy Makeover i risultati saranno compatibili con le richieste e le previsioni fatte in ambito di colloquio pre-operatorio. Generalmente, l’obiettivo del Mommy Makeover è ristabilire la linea della silhouette rendendola nuovamente snella, armonica e agile come prima della gravidanza. Quindi:

  • pancia piatta;
  • seno più alto e sodo (e più grande o piccolo in base al tipo di mastoplastica scelta);
  • linea più snella se si è optato per una liposuzione o liposcultura.

Il risultato più importante di un Mommy Makeover, comunque, resta quello a livello psicologico. Le neo-mamme che si rivedono, finalmente, nel corpo che sentono proprio e che hanno sempre amato, sono più felici e vivono meglio.

Aggiungi Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *