lift edge filler
  • 2.529
  • 0

Viso al top grazie a Lift Edge Filler

 

Le beauty addicted, e in verità la grande maggioranza delle donne di tutte le età, lo sanno bene. La Korea è davvero all’avanguardia in tema di bellezza, tanto da fare non solo tendenza ma addirittura scuola. Anche per quanto riguarda Lift Edge Filler.

Un esempio?

Negli States, e anche da noi, la K-Beauty, il rituale cosmetico made in Korea.

Che permette di ottenere un volto:

  • luminoso;
  • uniforme;
    levigato;
  • con un incarnato impeccabile del tutto simile alla celebre “pelle di vetro” delle orientali, coreane in primis;

sta riscuotendo unanimi consensi. Nonostante non sia del tutto semplice e preveda ben 10 step da ripetere mattino e sera.

Ma non è solo nel settore della cosmesi che la Korea si sta facendo strada in Occidente

È entrata anche nell’universo della medicina e chirurgia estetica e le sue procedure più popolari stanno conquistando posizioni importanti nella “wish list” femminile.

Tra le più gettonate

lift edge filler
Filler Lips

Lift Edge Filler. Una tecnica di riempimento delle labbra basata su un nuovo modo di iniettare il filler. Permette infatti di sollervarne leggermente i bordi regalando l’effetto di un sorriso permanente. E, senza dubbio, donante. Il suo nome deriva dalla traduzione letterale dal coreano. I medici che la utilizzano, senza fare un riferimento diretto ma inserendola nella pratica abituale con cui usano gli iniettabili, sono sempre più numerosi.

Qual è la differenza tra Lift Edge Filler e la procedura “tradizionale”?

Lo spiega la dott.ssa Melissa Doft, chirurgo plastico a New York. “Il metodo tradizionale di riempimento delle labbra si concentra principalmente sull’incremento di volume dell’intero labbro. Questa tecnica, invece, mira a modificare la forma della bocca sollevando esclusivamente i bordi e ruotandoli leggermente verso l’alto”. Per eseguire Lift Edge Filler ci si avvale di filler a base di acido ialuronico “Come il Restylane Refyne o Juvéderm Volbella – puntualizza la dott.ssa Doft – che essendo composti da particelle molto piccole assicurano un risultato più regolare e naturale”.

La caratteristica di questi iniettabili è quella di essere riassorbili

Ovvero, essendo composti da una sostanza naturalmente presente nel nostro organismo e pertanto biocompatibile, sicura e priva di effetti nocivi, si dissolvono progressivamente con il passare del tempo. Restituendo alle labbra l’aspetto originario. Un fattore fondamentale nel caso il paziente non sia soddisfatto del risultato ottenuto. Oppure desideri ritornare al sorriso di sempre. Durante la procedura, che viene eseguita ambulatorialmente, senza anestesia, vengono iniettate piccole quantità di filler in entrambi gli angoli della bocca, inserendo l’ago con un’inclinazione diretta verso l’alto.

Il Lift Edge Filler può essere eseguito come singola procedura

Ma spesso, per ottenere un risultato davvero ottimale, viene associato ad altri trattamenti riempitivi mirati ad aumentare il volume al centro delle labbra. O a minimizzare e levigare le piccole rughe del contorno. Inoltre, può essere abbinato a una neurotossina, come il Botox, che verrà iniettata nella zona compresa tra l’angolo inferiore delle labbra e la mascella. “Il Botox, agendo come miorilassante, allenta la tensione del muscolo che provoca la caduta degli angoli della bocca. Utilizzato in associazione con il riempitivo è molto efficace e offre un risultato visibile ma assolutamente naturale”, spiega il dott. Alan Matarasso, chirurgo plastico a New York City e presidente dell’American Society of Plastic Surgeons.

Lift Edge Filler è una procedura non invasiva

Che offre, come tutti gli altri trattamenti riempitivi, un risultato temporaneo. La cui durata varia dal 6 ai 12 mesi. Gli effetti collaterali sono praticamente inesistenti. Fatta eccezione, in alcuni casi, di un lieve gonfiore nell’area trattata e di eventuali piccole ecchimosi. Si risolvono in pochi giorni. Avendo come obiettivo il sollevare e rimodellare il profilo della bocca per migliorarne l’aspetto, questa tecnica può essere erroneamente paragonata il lifting della labbra che offre lo stesso risultato.

Le due metodiche però sono totalmente differenti

Mentre la prima si avvale esclusivamente di filler per ottenere un effetto di sollevamento, la seconda è una procedura chirurgica. Che consiste nel rimuovere un piccolo lembo di pelle dall’area sotto il naso per rialzare il labbro superiore. Quindi, invece di sollevare e ruotare i bordi delle labbra verso l’alto, ricorrendo esclusivamente a un aumento di volume, il lifting delle labbra corregge chirurgicamente le labbra quando sono cadenti o sottili.

Inoltre, a differenza del Lift Edge Filler

Che permette di riprendere immediatamente le attività quotidiane, nel caso dell’intervento è previsto anche un recupero post-operatorio di circa una settimana. Il tempo necessario perché il gonfiore si riduca completamente e perché possano essere rimossi i punti di sutura. II suo risultato, però, è duraturo e non ci saranno esiti cicatriziali visibili.

Quali sono le motivazioni che spingono i pazienti a richiedere il Lift Edge Filler?

lift edge filler
Lift Edge Filler

Sono molteplici e differenti tra Oriente e Occidente. I coreani, infatti, decidono principalmente di sottoporsi al trattamento quasi esclusivamente per apparire più felici e cancellare l’espressione triste dal volto. Negli Stati Uniti, invece, l’età sembra essere un ulteriore fattore motivante. “Gli angoli della bocca – spiega il dott. Matarasso – sono anatomicamente predisposti a scendere verso il basso con il passare del tempo. In un labbro ancora giovane, l’angolo esterno è posizionato da due a tre millimetri sopra l’angolo interno”. E questo, sottolinea, giustifica perché molti suoi pazienti alla ricerca di una procedura non troppo impegnativa e dai risultati rapidi che li faccia apparire più giovani scelgono di sottoporsi al Lift Edge Filler.

Dello stesso parere anche la dott.ssa Doft

“Il risollevamento delle labbra, aggiunge, non solo offre effettivamente un aspetto più giovane al volto. I suoi pazienti apprezzano anche il fatto che regala un lieve sorriso, cancellando un’espressione cupa, imbronciata o triste. Ed è proprio il suo impatto sulla percezione di sé, e quindi la sua implicazione psicologica, costituire un altro fattore motivante nella scelta della procedura. Se invecchiando la bocca assume un aspetto cadente e i suoi angoli rivolti verso il basso danno all’intero viso un’aria triste che non riflette lo stato d’animo interiore e in cui si fatica a riconoscersi, il Lift Edge Lift può essere davvero la soluzione vincente per ritrovare un’immagine esteriore che riflette il proprio essere.

 

Aggiungi Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *