radiofrequenza corpo
  • 100
  • 0

Radiofrequenza corpo: una novità?

I trattamenti di radiofrequenza corpo non sono, di per sé, una tecnica nuova. Da oltre settant’anni, infatti, la corrente elettrica viene sfruttata in varie branche della chirurgia. Ecco perché, a un certo punto, si è pensato di applicare il principio anche alla medicina estetica, con ottimi risultati.

Radiofrequenza corpo: di cosa si tratta

Radiofrequenza corpo
Radiofrequenza Anticellulite

La radiofrequenza corpo è un trattamento, ambulatoriale e senza bisturi, che sfrutta il principio del calore veicolato da onde elettromagnetiche. Tali onde possono essere modulate a piacimento per quanto riguarda la lunghezza e il raggio d’azione. Quindi possono lavorare sia in superficie, sull’epidermide. Sia arrivare agli strati più profondi del derma.

Come agisce

Il raggio di onda elettromagnetico produce calore. Questo è in grado di apportare diversi benefici:

  • disgrega, distrugge, scioglie le cellule adipose resistenti;
  • stimola la micro-circolazione;
  • aumenta e supporta la produzione di nuovo collagene che, con l’età, viene auto-prodotto in quantità sempre minori;
  • rassoda e tonifica i tessuti.

Tutti questi effetti si traducono con i seguenti risultati:

  • miglioramento o eliminazione del grasso localizzato resistente, tipo i cuscinetti nelle zone difficili;
  • netto miglioramento su tutte le tipologie di cellulite;
  • circolazione sanguigna e linfatica più efficiente, quindi minor ritenzione idrica e gonfiore;
  • pelle più tonica e giovane.

Come si applica la radiofrequenza corpo

radiofrequenza corpo
Trattamento Radiofrequenza

I trattamenti di radiofrequenza corpo devono essere somministrati da personale qualificato. E’ quindi importante rivolgersi a centri abilitati a tale pratica ed evitare coloro che si improvvisano. Non si tratta sicuramente di una pratica pericolosa. Tuttavia, è bene che l’operatore conosca alla perfezione il macchinario, la tecnica della radiofrequenza e sia in grado di fare un’anamnesi professionale della paziente.

Perché:

  • non tutte le pazienti sono idonee a sottoporsi a tale trattamento;
  • la modulazione delle onde elettromagnetiche deve essere personalizzata, in base al singolo problema da risolvere e all’inestetismo da trattare;
  • anche il numero e la durata delle sedute deve essere personalizzato.

Come funziona

Ci sono due tipologie di dispositivi per praticare la radiofrequenza corpo.

  1. Semplici.
  2. Combinati.

I dispositivi semplici

Somministrano esclusivamente onde radio. Utilizzano quindi la tecnica della produzione di calore superficiale o più profondo, a livello tissutale. Stimolare le cellule con il calore localizzato consente di sciogliere le cellule adipose e, contestualmente, stimolare la circolazione. In questo modo, grasso e acqua eliminati dalla rottura della cellula adiposa, entrano direttamente nel circolo linfatico. E vengono eliminati tramite naturale processo fisiologico. Quindi con l’urina. Non a caso, spesso, dopo un buon trattamento con radiofrequenza si tende a notare un incremento dello stimolo della diuresi. Il che è da considerarsi non solo normale ma una “prova” che il trattamento abbia sortito un buon effetto.

Combinati

Nei casi più complicati si può proporre alla paziente l’uso di un dispositivo per radiofrequenza corpo combinato. Generalmente si tratta di macchinari che somministrano sia onde radio che raggi infrarossi. Questo trattamento più intenso, oltre ai vantaggi della radiofrequenza, offre ulteriori benefici.

Quali:
  • ottimizzazione e intensificazione dei benefici apportati dalle onde radio;
  • stimolazione della produzione di collagene, che si traduce in rassodamento tissutale;
  • miglioramento dell’estetica della pelle, quindi vantaggi anche in termini di eliminazione di smagliature, discromie cutanee, macchie.

A chi è consigliata la radiofrequenza corpo

E’ un trattamento che possono utilizzare sia donne che uomini. Tuttavia è più spesso consigliata alle donne, perché dà ottimi risultati come anticellulite. E la cellulite è un problema principalmente femminile. Tuttavia, agendo anche sugli accumuli adiposi localizzati, molti uomini possono trarne beneficio per eliminare una “pancetta” difficile da eliminare.

Altri pazienti ideali per la radiofrequenza corpo:

  • ragazzi e/o uomini con cuscinetti adiposi localizzati che resistono a dieta e palestra;
  • ragazze e/o donne con accumuli adiposi localizzati;
  • chi soffre di cellulite a qualsiasi livello di gravità;
  • coloro che desiderano eliminare la ritenzione idrica e il gonfiore localizzato che ne consegue;
  • tutti coloro che desiderano snellire e ridisegnare i contorni della silhouette in maniera soft, senza dover ricorrere a pratiche chirurgiche invasive;
  • neo-mamme che hanno necessità di ridisegnare i profili della silhouette dopo il parto;
  • persone adulte di ogni età, quindi è in genere sconsigliato ai minorenni ma non a soggetti in età matura o avanzata che possono trarne giovamento soprattutto a livello di micro-circolazione.
radiofrequenza corpo
Radiofrequenza

Radiofrequenza corpo: solo vantaggi estetici?

No. Come abbiamo appena detto la tecnica del calore localizzato può essere molto utile anche per migliorare vizi di micro-circolazione.

Che possono provocare:

  • ritenzione idrica;
  • gonfiore a livello degli arti inferiori;
  • senso di stanchezza e pesantezza a gambe e caviglie;
  • a volte franco dolore a gambe e caviglie, specie in chi trascorre molte ore in piedi o si allena intensamente e spesso;
  • rottura di capillari con conseguente inestetismo di “ragnatele” di venuzze sulle gambe.

I trattamenti in radiofrequenza possono migliorare queste problematiche e prevenirne, quindi, le conseguenze.

Controindicazioni

La radiofrequenza corpo è considerato un intervento di medicina estetica soft. Quindi non  pericoloso e con margini di rischio praticamente pari allo zero. Tuttavia è sconsigliato a chi è portatore di pace-maker, ai cardiopatici, a chi soffre di gravissime patologie circolatorie e a ai portatori di piastre metalliche.

La pratica

Durante una seduta di radiofrequenza corpo, l’operatore non farà altro che far scivolare il dispositivo sulle zone del corpo da trattare. Prima di iniziare, sulla pelle viene applicato un gel lubrificante. Questo eviterà un eccessivo attrito tra dispositivo e pelle e mitigherà la sensazione di calore. La seduta ha durata variabile. In base all’ampiezza della zona da trattare e alla gravità dell’inestetismo. Spesso ci vogliono più sedute, effettuate a cadenza regolare, per ottenere i risultati sperati. Inoltre, non è un trattamento definitivo. Per mantenere i risultati nel tempo andrà ripetuto, in genere una volta ogni 12-18 mesi, in base alla soggettività.

Qualche consiglio per ottimizzare i risultati della radiofrequenza corpo

radiofrequenza corpo
Stile di vita sano

I trattamenti estetici risultano sempre più duraturi e soddisfacenti se abbinati a pratiche virtuose.

Quali:

  • moderare la propria alimentazione in modo da raggiungere e mantenere il proprio peso forma;
  • evitare un’alimentazione ricca di sale e grassi, che promuovono l’insorgere della cellulite;
  • idratarsi correttamente ogni giorno;
  • praticare un buon livello di attività fisica o, comunque, evitare la sedentarietà;
  • utilizzare buoni cosmetici per mantenere alta la qualità della pelle;
  • non cedere agli eccessi di fumo, alcol, caffeina.

Il post-trattamento

Dopo una seduta di radiofrequenza corpo si torna immediatamente alle proprie attività. E’ possibile che, per qualche ora, si avverta un sensazione di pizzicore, caldo, prurito e del rossore localizzato. E’ da considerarsi normale e questi fastidi possono essere leniti da semplici pomate a uso topico. Che il medico consiglierà. Meglio evitare, per un paio di giorni, l’esposizione al sole, i detergenti troppo aggressivi e gli abiti stretti. Ma prediligere tessuti naturali e freschi e vestiti ampi e comodi.

Aggiungi Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *