bolla di bichat
  • 1.380
  • 0

Bolla di Bichat: patologia o inestetismo?

La bolla di Bichat può essere una conformazione facciale soggettiva ritenuta del tutto benigna. Con la quale si può tranquillamente convivere per tutta la vita. Tranne in due casi. Quando compromette la funzionalità masticatoria e quando risulta anti-estetica e incide sulla serenità psicologica. Fortunatamente il problema può essere risolto in entrambi i casi. Con un piccolo e facile intervento.

bolla di bichat
Bolla di Bichat

Cos’è la bolla di Bichat

Nonostante il nome possa sembrare pomposo e altisonante, la bolla di Bichat ce l’abbiamo tutti. Altro non è che la massa di grasso che forma le guance. Ha questo nome perché fu scoperta da, appunto, Bichat, un  medico francese che diventò famoso nei primi anni del ‘700. Volgarmente, il grasso guanciale sporgente o visibile viene chiamato “pallottola”. Chi soffre della bolla di Bichat non deve assolutamente preoccuparsi. Non si tratta certamente di una patologia grave o che può compromettere la salute o la vita. Tuttavia può risultare fastidiosa o antiestetica, in alcuni casi. Quindi, volendo, si può scegliere di ricorrere alla chirurgia e ridimensionarla.

Bolla di Bichat: come si diagnostica

bolla di bichat
Guance Neonato

Nella maggior parte dei casi, la malformazione della bolla di Bichat è già presente nel neonato alla nascita. Si può notare che il piccolo ha il faccino particolarmente tondeggiante o le guance molto più grosse del normale. Difficile avere diagnosi certa a quell’età, proprio perché in genere i bimbi molto piccoli sono paffuti. Più semplice scoprirlo se il problema è monolaterale. In quel caso una guancia sarà nettamente più grossa dell’altra. Il problema può anche però insorgere in fase di crescita, generalmente entro il diciottesimo anno di età.

Se la bolla compare fin dalla nascita il problema è congenito. Se invece compare in seguito le cause possono essere diverse.

Ecco le principali

  • Casualità, ossia lo sviluppo non omogeneo del grasso sul viso, che comporta il rigonfiamento di una guancia a discapito dell’altra o di tutte e due.
  • Problemi di masticazione che tendono ad “allenare” una sola parte del viso cosicché l’altra accumuli grasso.
  • Genetica.

La diagnosi

bolla di bichat
Bolla di Bichat uomo

In genere chi ha la bolla di Bichat se ne accorge perché si vede. Si nota un rigonfiamento anomalo su una o entrambe le guance. Questo può comportare:

  • viso eccessivamente tondo e paffuto anche in persone snelle;
  • asimmetrie tra una guancia e l’altra.

In alcuni casi si possono sperimentare disagi durante la masticazione. In altri si soffre molto perché non si riesce ad accettare, e a farsi piacere, la forma del proprio viso.

A chi rivolgersi

In prima  battuta, se si pensa di avere la bolla di Bichat, ci si può tranquillamente rivolgere al proprio medico di famiglia. Generalmente la diagnosi è semplice, si fa con una banale visita di osservazione. Se effettivamente la risposta è positiva allora ci sono diverse strade da poter percorrere.

  1. Consulto con un dentista, meglio se specializzato anche in chirurgia maxillo facciale. In questo modo si potrà ottenere l’effettiva entità del problema e l’eventuale conseguenza sulla dentatura o sulla masticazione.
  2. Rivolgersi a un chirurgo plastico, che potrà valutare la migliore soluzione chirurgica per eliminare il problema e restituire al viso una forma armoniosa e simmetrica.

Come si esegue l’intervento

Eliminare la bolla di Bichat è una procedura veramente semplice e veloce. Si tratta solo di praticare una piccola incisione all’interno della guancia e svuotarla dal grasso in eccesso. I punti di sutura, generalmente, sono riassorbili e non necessitano di un secondo intervento per rimuoverli. L’intervento si effettua quasi sempre in anestesia locale e, subito dopo, si torna alle proprie attività quotidiane. Senza bisogno di alcun ricovero né follow-up, fatta esclusione per un breve controllo a distanza di qualche giorno.

Chi può sottoporsi all’intervento

Chiunque abbia la bolla di Bichat, a patto che abbia un’età che confermi la fine dello sviluppo. Quindi, generalmente, dai 18 anni in poi. In alcuni casi si può intervenire anche prima, se necessario. Tenendo conto che il grasso facciale tende a diminuire spontaneamente con l’età. Tanti bambini, quindi, guariscono da soli semplicemente crescendo.

Perché rivolgersi al chirurgo plastico per eliminare la bolla di Bichat?

bolla di bichat
Viso

Il chirurgo maxillo facciale o il dentista possono intervenire sulla bolla di Bichat, anche tramite SSN in ospedale statale, laddove il problema abbia una comprovata conseguenza sulla funzionalità del muscolo facciale. Quindi solo se la guancia interferisce con la corretta masticazione o sulla dentatura. In caso di esclusivo difetto estetico è necessario rivolgersi a un professionista a pagamento.

I vantaggi

  • Il chirurgo estetico non si limita a eliminare il problema funzionale ma opera sul viso anche e soprattutto secondo sensibilità estetica. Farà quindi in modo di restituire al volto linee armoniose e simmetriche.
  • All’intervento si possono abbinare altre pratiche per approfittarne e concedersi un ritocchino. Ad esempio un lifting, una liposcultura del viso, un trattamento con filler o botulino per apparire più giovani e dare alla pelle un aspetto più fresco e sano.

Laddove all’intervento si desideri abbinare un lifting sarà però necessario ricorrere all’anestesia totale. E a un day hospital. Ricordiamo sempre l’importanza della visita pre-operatoria. In quella sede il chirurgo ascolterà l’anamnesi del paziente, ne valuterà le aspettative e lo stato di salute. E deciderà se concedere l’idoneità al procedimento chirurgico. Questo è molto importante per ridurre al minimo gli eventuali rischi che ogni gesto chirurgico, inevitabilmente, comporta.

L’età perfetta per intervenire sulla bolla di Bichat

In genere l’intervento per eliminare la bolla di Bichat è consigliabile dai 18 anni fino ai 50 massimo.

Perché:

  • fino a 18 anni si è ancora in fase di crescita e, quindi, il grasso facciale potrebbe sparire naturalmente, con il fisiologico assottigliarsi del viso e delle guance;
  • dopo i 50 anni il grasso facciale tende a diventare di meno, infatti le persone mature hanno spesso il viso più magro e scavato rispetto alla loro gioventù.

Tuttavia esistono delle eccezioni. Ecco perché è sempre importante sentire un parere medico e affidarsi ai consigli dei professionisti.

Il post-intervento

Eliminare la bolla di Bichat consiste in un atto chirurgico poco invasivo e semplice. Dopo l’intervento basterà fare degli impacchi di ghiaccio per qualche giorno e utilizzare, al bisogno, dei blandi antidolorifici. Si dovrà seguire, sempre per qualche giorno, una dieta fresca e composta da cibi morbidi o liquidi. Dopodiché si torna gradualmente alla normalità.

Aggiungi Commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *