lockdown
  • 1.352

Zone rosse, arancioni e gialle, lockdown e periodi di quarantena. Da quasi un anno ci stiamo barcamenando attraverso regole e restrizioni per combattere la pandemia scoppiata all’inizio del 2019. Tra i vari disagi e preoccupazioni che questo problema mondiale ha creato ce n’è uno, in particolare, che moltissimi italiani si ritrovano a vivere. Il sovrappeso. Sì. Perché stare spesso in casa, non avere svaghi, porta senza dubbio a consolarsi mangiando di più. A questo va abbinata la problematica delle palestre e dei centri sportivi chiusi. Quindi carenza di movimento e attività fisica. Come fare per perdere velocemente i kg accumulati e ritrovare il corpo snello, tonico e agile del pre-lockdown? Ci sono dei trattamenti di medicina estetica che possono aiutare? Certo che sì.

lockdown

Sovrappeso da lockdown

La pandemia di Covid19, che ha messo in ginocchio il mondo a partire da gennaio 2019, ha sicuramente creato un’infinità di problemi. Tra questi, si è registrato in Italia un aumento dei casi di sovrappeso e obesità. Le motivazioni?

Eccole:

  • dover restare chiusi in casa per lunghi periodi, senza svaghi né possibilità di socializzare, porta a consolarsi abusando di cibo;
  • la preoccupazione per la situazione influisce pesantemente a livello psicologico e, anche in questo caso, si tende a utilizzare il cibo come valvola di sfogo e consolazione;
  • palestre e piscine chiuse impediscono di svolgere attività fisica in maniera seria e costante;
  • il freddo, quest’anno particolarmente severo e iniziato presto, impedisce ai più di trovare la motivazione per allenarsi all’aria aperta.

Tornare in forma: come fare?

Moltissimi italiani, quindi, si sono ritrovati alla fine di quest’anno difficile con un fardello più o meno importante di kg in più. Adesso che, grazie ai vaccini, si intravede la luce, è giunta l’ora di rimettersi in forma. Per poter festeggiare la fine, si spera a breve, di questi continui lockdown.

lockdown

Qualche consiglio generale

Naturalmente, il metodo migliore per perdere peso in maniera sana è sempre quello di adottare uno stile di vita virtuoso. Che comprende:

  • alimentazione sana, magari sotto consiglio di un nutrizionista;
  • attività fisica regolare e costante, in base alle proprie capacità atletiche e al tempo a disposizione;
  • eliminare le cattive abitudini come alcol, fumo, caffè;
  • bere ogni giorno la giusta quantità di acqua;
  • cercare di avere una vita regolare, con le giuste ore di sonno ogni notte.

Seguendo queste poche e semplici regole è possibile, sicuramente, dimagrire. Ma potrebbe non bastare. Se l’obiettivo è quello di ottenere, finalmente, il fisico dei propri sogni, si possono massimizzare i risultati ricorrendo a trattamenti estetici mirati o a qualche piccolo ritocchino chirurgico.

I ritocchini estetici più richiesti nel post lockdown

Una volta perso il peso in eccesso ci sono molte soluzioni per massimizzare e ottimizzare il risultato ottenuto.

Liposuzione

Prima tra tutti, la liposuzione. Un intervento molto consigliato a coloro che hanno raggiunto il peso-forma e vogliono intervenire una volta per tutte sui cuscinetti di adipe localizzato. Alcune zone del corpo, infatti, anche se non si è in sovrappeso, tendono ad accumulare grasso e liquidi. Ed è molto difficile liberarsene contando solo sulla dieta sana e sull’attività fisica. Per le donne, in genere, parliamo di cosce, glutei e fianchi. Mentre gli uomini tendono ad avere, come zona ostica, l’addome. La liposuzione permette di aspirare, grazie a delle speciali cannule che vengono inserite tramite minuscole incisioni nelle zone strategiche, l’adipe in eccesso. Il risultato è una silhouette più snella e leggera.

Liposcultura

A differenza della liposuzione, la liposcultura, abbinata al body contouring, permette di plasmare la silhouette nella sua totalità e non solo in punti particolari. Perfetta per tutti coloro che, pur non essendo sovrappeso, hanno comunque una linea leggermente appesantita o gonfia. Magari a causa della ritenzione idrica. Ideale anche per gli sportivi e le sportive. Che, generalmente, hanno un fisico tonico e bassa percentuale di grasso ma, a causa degli allenamenti intensi, possono spesso notare del gonfiore dato dall’infiammazione tissutale e dai liquidi in eccesso.

Addominoplastica

E se, invece, il problema è che, pur essendo dimagriti, resta la pancetta? Magari pendula e flaccida? In questo caso la soluzione ideale è l’addominoplastica o la mini-addominoplastica, in base alla problematica soggettiva. E’ un intervento che permette di eliminare grasso e pelle in eccesso dalla zona addominale. Al momento della sutura la pelle verrà tirata. Così da restituire un addome piatto, liscio e levigato. Le donne, se necessario, possono abbinare a questo intervento anche la mastopessi. Soprattutto se vengono da una gravidanza recente o da un dimagrimento importante. Si tratta del cosiddetto lifting del seno. Che permette di donare un aspetto più sodo, giovanile e turgido a un decollétè svuotato.

lockdown

Trattamenti snellenti soft, per tornare in forma dopo il lockdown

E’ sempre necessaria la chirurgia? No, naturalmente. Dipende sempre dalla soggettività e dai risultati che si vogliono ottenere. Se non ci sente pronti, o non c’è necessità, di ricorrere a un intervento chirurgico importante si può optare per dei trattamenti meno invasivi.

Criolipolisi: tornare snelli grazie al freddo

La criolipolisi è una tecnica innovativa che sfrutta il freddo per disgregare le cellule adipose. Possono servire svariate sedute per ottenere un ottimo risultato ma c’è da dire che il trattamento non è doloroso e che permette di ritornare alle proprie attività abituali subito dopo. Consigliato a chi desidera snellire i punti critici e contrastare le adiposità localizzate.

Mesoterapia

Anche in questo caso parliamo di un trattamento ambulatoriale, da svolgersi in più sedute. Particolarmente adatto per chi desidera combattere cellulite e buccia d’arancia. La mesoterapia consiste nell’iniettare, tramite iniezioni dotate di aghi molto sottili, dei farmaci negli strati mediani del derma. In questo modo il principio attivo arriva direttamente nelle cellule interessate. Quelle adipose. Che si rompono e vengono eliminate naturalmente, con la diuresi. Contestualmente si possono usare anche farmaci che stimolano e vivacizzano la circolazione, per curare cellulite e inestetismi cutanei.

Radiofrequenza

Infine, c’è anche la possibilità di scegliere i trattamenti di radiofrequenza. Che agiscono anch’essi direttamente sulle cellule adipose e quelle gonfie di liquidi, restituendo a tutta la silhouette snellezza e una nuova linea. Più leggera e armoniosa. Questo trattamento è particolarmente indicato a chi desidera agire su tutto il corpo e non solo su aree circoscritte. Dà buoni risultati, è totalmente indolore e permette di tornare alle proprie attività subito dopo il trattamento.

lockdown

Tornare in forma dopo il lockdown: vale sia per le donne che per gli uomini

Al contrario di quanto succedeva fino a qualche anno fa, adesso anche gli uomini tengono molto al proprio aspetto e al proprio fisico. Tutti i trattamenti descritti sono assolutamente unisex. Il che significa che possono essere applicati tanto alle donne quanto agli uomini.